<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=184280595606204&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

Consigli per la motivazione al lavoro in smart working

motivazione al lavoroLa motivazione al lavoro è una delle leve indispensabili alla concentrazione e all’incremento delle performance; si tratta di un elemento determinante per raggiungere gli obiettivi, sia nel breve, sia nel medio-lungo periodo.

Lo smart working è una modalità di lavoro innovativa e perciò richiede un cambiamento, soprattutto per quanto riguarda le proprie abitudini. Ne parliamo nell’articolo di oggi, con alcuni consigli per mantenere alta la motivazione anche in questo contesto.

Come migliorare la motivazione al lavoro in modalità agile

L’adozione di nuove modalità di lavoro da parte dei collaboratori dovrebbe essere guidata dal dipartimento di Risorse Umane: fornire i dispositivi per i collegamenti da remoto può non essere sufficiente, per assicurarsi alti livelli di performance e una giusta motivazione.

Lo smart working risponde alle nuove necessità dei collaboratori e delle aziende e, in alcuni casi, prevede una completa autonomia rispetto allo svolgimento delle attività lavorative quotidiane. Per questo motivo, è fondamentale introdurre i concetti di flessibilità, spazi di lavoro ibridi e assenza di barriere.

Come per ogni novità nelle strategie aziendali, anche in questo caso ci sono alcuni aspetti che le imprese devono gestire al meglio, per ottenere tutti i vantaggi dalla modalità di lavoro agile. Sebbene sia già stata integrata da molte aziende negli ultimi anni, la maggior parte delle imprese han adottato da poco tempo questo nuovo approccio al lavoro.

Da un lato, ne sono stati individuati i benefici, ma dall’altro possono essere emerse alcune criticità, come l’eventuale calo dei livelli di motivazione al lavoro.

Questo risultato entra in contraddizione con gli obiettivi attesi da tutte le iniziative di trasformazione digitale, lavoro agile compreso: il miglioramento del work-life balance, la promozione della qualità della vita e la creazione di un circolo virtuoso di benessere, soddisfazione e motivazione, appunto.

Come guidare i collaboratori verso un cambiamento efficace? Quali sono le attività in capo al dipartimento HR per incrementare la motivazione e le performance, in ogni situazione? Ecco alcune best practice.

New Call-to-action

Accogliere le innovazioni

Per prima cosa, occorre prendere atto dei progressi tecnologici e integrarli agli strumenti di lavoro già a disposizione dei collaboratori. In questo modo, se si ha la necessità di lavorare da casa - un ambiente ricco di potenziali distrazioni - le performance non corrono il rischio di essere limitate in alcun modo. È bene offrire alcuni consigli utili che riguardino, ad esempio, l’organizzazione della giornata, la previsione di piccole pause e la scelta di una postazione di lavoro idonea.

Cogliere i vantaggi

Lavorare da remoto può migliorare la qualità della vita, perché permette di consolidare il work-life balance. Strutturare la propria giornata è molto importante, soprattutto in modalità smart. Quando i livelli di concentrazione e motivazione sono alti, si è in grado di superare la tendenza a procrastinare gli impegni, portando a conclusione le attività e di conseguenza alimentando il sentimento di soddisfazione rispetto a quanto fatto. Inoltre, dovrebbero essere sempre presenti vincoli orari, per non correre il rischio di dedicare troppe ore della giornata agli impegni lavorativi.

Come riconoscere l’efficacia della flessibilità? Anche in questo caso, il dipartimento HR ricopre un ruolo essenziale: lasciare al collaboratore libertà in termini di orari, assicurandosi allo stesso tempo il rispetto delle scadenze e delle procedure previste dalla cultura aziendale.

Definire ruoli e responsabilità

Prima di adottare un’organizzazione agile del lavoro, è importante definire al meglio i ruoli e le responsabilità, per assicurarsi che tutti i collaboratori siano completamente autonomi. Il primo passo verso questa direzione è prevedere riunioni di allineamento frequenti tra colleghi e garantire una comunicazione costante e trasparente, anche se virtuale, attraverso videoconferenze e chat. In questo modo, non si avvertirà l’assenza dell’azienda e non mancheranno occasioni per offrire il proprio contributo a un progetto in corsa, scambiarsi idee, suggerimenti e consigli preziosi.

Aggiornare gli strumenti e i dispositivi

Per lavorare in modalità smart in modo efficiente, è necessario avere a disposizione strumenti e dispositivi digitali aggiornati: il computer portatile, il cellulare aziendale e un accesso da remoto sicuro e stabile alle cartelle sono elementi fondamentali per permettere ai collaboratori di gestire e portare a termine le attività.

motivazione al lavoroOltre all'introduzione di questi device, tra le iniziative a sostegno della qualità della vita, dell’incremento della motivazione al lavoro e delle performance in modalità smart troviamo altre soluzioni a disposizione dei collaboratori.

I buoni pasto, ad esempio, sono strumenti estremamente efficaci: a questo proposito, una circolare pubblicata recentemente da ANSEB, l’Associazione Nazionale Società Emettitrici Buoni Pasto, ha chiarito le modalità di riconoscimento di questo benefit anche ai collaboratori per i quali è stato previsto il lavoro agile. Clicca qui per saperne di più.


Sodexo è al tuo fianco sempre: se vuoi progettare un’offerta integrata di servizi che permettano di supportare in concreto la qualità della vita dei tuoi collaboratori, migliorando la motivazione e incrementando le performance, clicca qui e richiedi una consulenza gratuita!

Consulenza Sodexo Benefits & Rewards

Argomenti: motivazione del personale, risorse umane, cultura aziendale agile

consulenza vantaggi fiscali

Iscrizione al Blog

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle soluzioni per attrarre i dipendenti, rafforzarne la fedeltà e l’engagement e avere un impatto positivo sulle performance.

New Call-to-action

Articoli recenti