<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=184280595606204&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">
Logo Sodexo
Logo Sodexo

Detassazione premi di risultato: cosa sapere sui servizi welfare

detassazione premi di risultatoAccanto alle ormai piuttosto note (e diffuse) iniziative di welfare aziendale, che nascono con l’obiettivo di migliorare il benessere dei collaboratori e ne incentivano anche le performance, negli ultimi anni si è sviluppato un altro tipo di welfare, legato a doppio filo alle normative fiscali in tema di detassazione premi di risultato.

Di cosa si tratta? E quali sono i vantaggi per le imprese e per i collaboratori? Scopriamolo nell’articolo di oggi!

Detassazione premi di risultato: pillole normative

  • La soglia di esenzione dei servizi e benefit di welfare aziendale, ovvero la quota che non concorre a formare il reddito da lavoro - fissata a 258,23€ dal Testo Unico delle Imposte sui Redditi – è stata raddoppiata a 516,46€ per dipendente fino a fine 2021 dal Decreto Sostegni.
  • Le Leggi di Stabilità 2016 e 2017 hanno previsto la piena deducibilità dal reddito di impresa dei servizi di welfare che non sono unilaterali e volontari.

Cosa prevede nel concreto la detassazione dei premi di risultato?

Se i premi di produttività (o di risultato) erogati in busta paga sono soggetti a tassazione i premi convertiti in benefit o servizi di welfare prevedono la defiscalizzazione totale (con limite del premio di 3.000€ lordi annui e limite del reddito da lavoro dipendente dell’anno precedente di 80.000€, tranne casi specifici).

Dunque, i collaboratori possono scegliere - qualora espressamente indicato nell’accordo - di ricevere il valore del premio di risultato in busta paga oppure di convertirlo in:

  • prestazioni di welfare come rimborsi per spese mediche, assistenza a familiari anziani o non autosufficienti, tasse scolastiche e rette di asili nido
  • benefit come buoni pasto e buoni acquisto

New call-to-action

Nel caso in cui optino per la conversione in welfare, l’importo del premio non sarà soggetto ad alcuna tassazione o onere contributivo, né per gli stessi collaboratori, né per l’impresa.

Quali sono i vantaggi della conversione in welfare dei premi di risultato?

Ai già noti vantaggi che derivano dall’attivazione di un piano di welfare aziendale - in termini di maggiori benessere, motivazione e soddisfazione a tutti i livelli, senza dimenticare i benefici fiscali previsti per le imprese e i collaboratori – la conversione in welfare dei premi di produttività aggiunge un ulteriore incentivo all’incremento delle performance.

Come ottenere i migliori benefici?

Proprio come nel caso di un piano di welfare aziendale, anche la conversione in strumenti di welfare dei premi di produttività trova la sua migliore realizzazione nell’apprezzamento da parte dei collaboratori a cui è rivolto.

detassazione premi di risultato

È dunque fondamentale che i benefit e i servizi messi a disposizione da parte delle imprese siano studiati e corrispondano alle effettive esigenze.

Quali sono le soluzioni di welfare più apprezzate?

I buoni acquisto sono tra i benefit più apprezzati da collaboratori e aziende, soprattutto per la possibilità di immediata attivazione che consente di coglierne subito i vantaggi, anche nella nuova normalità lavorativa. Mettere a disposizione un benefit a sostegno concreto del potere d’acquisto è infatti una leva molto efficace nel contesto attuale.

Inoltre, è bene ricordare che fino a fine 2021 la soglia di esenzione dei benefit aziendali è stata raddoppiata a 516,46€ per dipendente dal Decreto Sostegni. Si tratta dunque di un’opportunità imperdibile di soddisfare i collaboratori, che continuano ad avere un’ampia libertà di scelta rispetto all’utilizzo dei buoni regalo, incentivando gli acquisti e sostenendo i commercianti.

A proposito di sostegno ai settori colpiti in modo maggiore dall’emergenza pandemica, come dimenticare i buoni pasto?

Oltre a rappresentare una soluzione efficace per incentivare, motivare e premiare le performance, il formato elettronico dei buoni pasto si adatta in modo preciso al nuovo contesto sempre più orientato alla flessibilità degli orari e alla possibilità di lavorare in modalità ibrida.

La pausa pranzo assume un ruolo ancora più strategico e i buoni pasto assicurano ai collaboratori la libertà di trascorrerla dove preferiscono, mangiando ciò che desiderano e sostenendo la ristorazione.


Riconoscere le performance, premiando e incentivando i collaboratori, è sempre più strategico e rappresenta una leva efficace anche per attrarre e trattenere i migliori talenti.

Sodexo basa la propria offerta di soluzioni per la qualità della vita sull’ascolto delle esigenze, l’analisi delle situazioni e una guida alle misure più adatte per l’azienda. Se vuoi scoprire di più, ti offriamo la possibilità di prenotare una consulenza gratuita e personalizzata!

New Call-to-action

Argomenti: normativa fiscale, incentivazione del personale, aumentare la produttività

New Call-to-action

Iscrizione al Blog

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle soluzioni per attrarre i dipendenti, rafforzarne la fedeltà e l’engagement e avere un impatto positivo sulle performance.

New call-to-action

Articoli recenti