Logo Sodexo
Logo Sodexo

Fringe benefit 2022: aumenta ulteriormente il limite d’esenzione fino a 3.000€

iStock-978900596 (1)

È stato ufficialmente approvato il cosiddetto D.L. “Aiuti-Quater”, pubblicato in Gazzetta il 18 novembre 2022. Per contrastare il rincaro vita, infatti, è stato nuovamente innalzato il tetto massimo di esenzione dei fringe benefit.

La soglia, che fino all’approvazione del nuovo Decreto era stata già alzata a 600€, ora aumenta fino a un massimo di 3.000€ per dipendente, rappresentando un bonus in busta paga che potenzia il potere di acquisto dei dipendenti.

Continua a leggere per scoprire di più su questa novità.

Ancora più benefici per aziende e dipendenti con i fringe benefit esentasse fino a 3.000€. Con l’approvazione del nuovo Decreto Legge, l’azienda ha la possibilità di sostenere i propri dipendenti nell’affrontare il caro vita.

Il Decreto Aiuti-Bis (D.L. 9 agosto 2022, n. 115), pubblicato in Gazzetta ad agosto 2022, introduceva la possibilità di erogare fringe benefit esentasse fino a un valore massimo di 600€ come misura introdotta a sostegno di famiglie e imprese per contrastare l’aumento dei costi della vita.

L’ultima novità? La soglia di esenzione è aumentata ulteriormente per un massimo di 3.000€ per lavoratore. Vediamo nel dettaglio cosa comporta questo cambiamento.

Fringe benefit: di cosa si tratta?

Con “fringe benefit” si fa riferimento una specifica tipologia di benefit aziendali. Sono compensi erogati dall’azienda a favore dei lavoratori, sotto forma di beni, servizi e soluzioni welfare.

I fringe benefit sono regolati dall’articolo 51 del TUIR (Testo Unico delle Imposte sui Redditi), il documento che definisce le agevolazioni fiscali di cui godono lavoratore e datore di lavoro.

Tra i fringe benefit più comuni e apprezzati dai dipendenti ci sono, ovviamente, i buoni acquisto. Si tratta di titoli dal valore predeterminato che permettono ai lavoratori di fare acquisti presso negozi convenzionati. Con i Buoni Acquisto Sodexo, ad esempio, il dipendente può scegliere tra più di 13.500 esercenti online e fisici, con la possibilità di variare tra tantissime categorie commerciali, dall’abbigliamento all’elettronica.

I vantaggi dei fringe benefit per le aziende e i lavoratori

Erogare fringe benefit ai propri dipendenti risulta estremamente conveniente per ambo le parti.
Offrendo la possibilità di usufruire di beni e servizi welfare ai dipendenti, si contribuisce ad aumentare il loro potere d’acquisto. Questo rappresenta un incentivo non indifferente alla motivazione dei lavoratori, che si sentiranno gratificati e riconosciuti per il proprio ruolo.
I benefici si riscontrano anche sul clima aziendale: se la soddisfazione dei singoli dipendenti è ai massimi livelli, infatti, ne beneficerà anche il clima organizzativo che si verrà a creare tra collaboratori. Così come i livelli di turnover, diminuendo visibilmente.

I vantaggi sono anche di natura fiscale. Infatti, i fringe benefit godono della completa detassazione ai fini IRPEF per il lavoratore che ne usufruisce e di totale deducibilità per il datore di lavoro che li eroga, in entrambi i casi entro i limiti di esenzione imposti dalla Legge.

Vediamo, nel dettaglio, come sono evoluti i limiti alla soglia di esenzione.

Limite fringe benefit 2022: l’innalzamento della soglia

Già alzata da 258,23€ a 600€ nell’agosto di quest’anno, la soglia di esenzione aumenta ulteriormente, e con essa i benefici di cui può usufruire sia il dipendente sia il datore di lavoro.

Il 18 novembre 2022, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il D.L.176, anche chiamato Decreto “Aiuti-Quater”, contenente misure urgenti di sostegno nel settore energetico e di finanza pubblica. Tra le misure proposte per contrastare la crisi energetica, i prezzi del carburante e l’inflazione in crescita, è stato previsto l’aumento della soglia di esenzione per i fringe benefit per l’anno fiscale 2022.

Secondo il nuovo decreto, dunque i fringe benefit saranno esenti dalla tassazione fino al limite di 3.000 euro per l’anno fiscale 2022.

New call-to-action

Fringe benefit a 3.000 euro: da quando?

Da quando è possibile offrire il bonus dei fringe benefit ai dipendenti? Il bonus dei 3.000€ si può erogare fino al 31 dicembre 2022.

È bene specificare, però, che nonostante tutti i dipendenti abbiano diritto a ricevere fringe benefit per un valore esentasse di un massimo di  3.000€, la scelta di erogare questi servizi di welfare aziendale rimane una decisione a discrezione del datore di lavoro.

Alla luce di ciò, è bene ricordare quanto elargire questo tipo di benefit risulti particolarmente conveniente ai datori di lavoro. Le aziende, infatti, potranno approfittare di queste misure eccezionali per esprimere vicinanza ai propri collaboratori e offrire loro un supporto economico concreto per affrontare questo periodo caratterizzato da forte inflazione. Un’ottima occasione anche per pensare ai regali natalizi aziendali e sorprendere i propri dipendenti durante il periodo delle Feste.

Buoni benzina e fringe benefit

È opportuno ricordare che per tutto il 2022 è ancora in vigore il Bonus Carburante di 200€ per i lavoratori dipendenti. Con la pubblicazione del Decreto Legge n. 21 del 21 marzo 2022 è stata prevista la possibilità per i datori di lavoro di erogare ai propri dipendenti una somma in busta paga o in buoni benzina, come i Buoni Acquisto Benzina Sodexo, per l’acquisto, appunto, di carburante. Il valore del buono benzina, nel limite di 200€ non concorre alla formazione di reddito e dunque risulta esentasse e completamente deducibile e molto conveniente per ambo le parti.

Inoltre, il valore dei buoni carburante è cumulabile a quello dei fringe benefit : questa agevolazione offre la possibilità ai datori di lavoro di erogare un valore esentasse pari al massimo a 3.200€.


Nell’articolo di oggi abbiamo visto come il Decreto Aiuti-“Quater”, in continuità con il Decreto Aiuti Bis, sia stato pubblicato allo scopo di vagliare misure urgenti per contrastare il caro vita. Tra le varie misure, il nuovo decreto introduce novità impattanti a livello aziendale. L’innalzamento della soglia d’esenzione fino a un tetto massimo di 3.000€ è la novità più eclatante. Infatti, l’erogazione dei fringe benefit rappresenta una misura strategica per le imprese e una conveniente opportunità per i lavoratori e le rispettive famiglie che potranno aumentare il loro potere d’acquisto.  

Grazie ai Buoni Acquisto Sodexo, potrai offrire ai tuoi dipendenti l’opportunità di sostenere economicamente la propria famiglia in modo concreto e tangibile, specialmente in questo momento storico particolare. Se desideri saperne di più, richiedi una consulenza gratuita e scopri come soddisfare le esigenze e migliorare il benessere dei tuoi collaboratori!

MicrosoftTeams-image (31)

 

Argomenti: buono regalo, buoni acquisto

New Call-to-action

Iscrizione al Blog

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle soluzioni per attrarre i dipendenti, rafforzarne la fedeltà e l’engagement e avere un impatto positivo sulle performance.

New call-to-action

Articoli recenti