<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=184280595606204&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">
Logo Sodexo
Logo Sodexo

Premi di produttività: vantaggi per le aziende?

premi di produttivitàNelle aziende, i premi di produttività sono leve molto efficaci per motivare i collaboratori e incrementare le performance.

Può capitare però che i collaboratori non abbiano a loro disposizione il valore totale del premio, a causa della tassazione. In questo modo, anche l’azienda dal suo punto di vista rischia di percepirlo solo come un ulteriore costo. Come rimediare? Continua a leggere l’articolo per scoprirlo!

Cosa sono i premi di produttività?

I premi di produzione - o premi di produttività - sono compensi aggiuntivi che possono essere conferiti ai collaboratori in busta paga in aggiunta allo stipendio base, a seguito del raggiungimento di un particolare miglioramento delle performance da parte dell’azienda, ovvero di più elevati risultati in termini di innovazione, qualità e organizzazione.

premi di produttività

A seguire, parleremo di diversi argomenti che sono cliccabili dall’elenco che segue, se desideri passare subito al paragrafo dedicato.

Collegamenti rapidi

New Call-to-action

Normativa e trattamento fiscale

Tradizionalmente, in Italia i premi di produzione vengono identificati con un surplus di denaro rispetto alla retribuzione abituale.

Secondo la normativa attuale, il premio è assoggettabile a un’imposta sostitutiva del 10% per un importo massimo di 3000€. In caso di coinvolgimento paritetico dei dipendenti, per i contratti stipulati prima del 24 aprile 2017, la soglia aumenta a 4.000€.

Sebbene si tratti di somme che possono fare comodo e contribuire a sostenere il potere d’acquisto dei collaboratori, le cifre subiscono comunque una tassazione di circa il 10%.

Clicca qui per scoprire subito le soluzioni defiscalizzate!

Vantaggi e utilità dei premi aziendali

Quando si raggiunge un risultato dopo impegno e duro lavoro, proviamo una sensazione bellissima: un misto di soddisfazione, allegria, autocompiacimento, speranza, sentirsi invincibili.

Molte volte, però, tutte queste sensazioni positive vengono ridotte se non c’è nessun altro che apprezza il nostro successo e ce ne renda partecipi facendo un complimento.

Il motivo è molto semplice: se nessuno riconosce il nostro raggiungimento, se nessuno percepisce il bene che ha apportato il nostro intervento, non sembra reale, ma solo frutto della nostra testa.

È purtroppo esperienza comune a molte persone quella di sminuire il proprio valore dopo che per molte volte non viene riconosciuto dagli altri.

Purtroppo, la conseguenza di questa svalutazione è una sempre minore efficacia e una sempre maggiore attitudine a rinunciare prematuramente.

Al contrario, la soddisfazione si fa sentire il doppio ed è anche più duratura e costitutiva se invece quando si ottiene un successo, anche piccolo, esso ci viene riconosciuto e ne veniamo gratificati.

premi di produttività

La gratificazione altrui, infatti, risulta come una conferma e sprona a migliorare e a rischiare sempre di più. Una dinamica di questo genere può accadere anche in azienda.

Probabilmente molti hanno ben chiaro che la giornata lavorativa si può vivere in due modi: svolgendo i propri compiti aspettando la fine della giornata, oppure cercando sempre di impegnarsi e provare cose nuove.

In questo ultimo caso, è facile fallire molte volte, ma è la strada giusta anche per ottenere conquiste insperate.

Qual è l’altra faccia della medaglia?

Oltre a percepire una maggiore stanchezza, se dopo avere messo tutto sé stesso in qualcosa non si vedono i frutti, a lungo andare la situazione potrebbe essere logorante.

Ecco, perciò, che entrano in gioco i premi di produttività/produzione.

Come evitare che ciò che dovrebbe essere un premio rischi di essere identificato come un costo maggiore per l’azienda e una soddisfazione “a metà” per il collaboratore? Ecco le soluzioni, nel prossimo paragrafo!

Soluzioni defiscalizzate

I recenti interventi normativi (Leggi di Stabilità 2016 e 2017) hanno fatto sì che ora sia possibile convertire il proprio premio di produzione in benefit e servizi di welfare aziendale, azzerando il cuneo fiscale. I commi 2, 3 e 4 dell’Articolo 51 del T.U.I.R. individuano i beni e servizi che rientrano nelle condizioni.

Premi di produzione e welfare aziendale

I collaboratori possono scegliere di convertire i premi di produttività in servizi di welfare aziendale (laddove tale opzione sia prevista dal contratto).

Grazie a questa possibilità, il premio non viene decurtato dalla percentuale delle tasse, ma anzi assume anche il vantaggio di prendere un contorno concreto a supporto della vita quotidiana.

In che modo? Magari rivestendo servizi a cui un collaboratore non penserebbe di poter accedere o che non aveva mai preso in considerazione. È il caso, ad esempio, dei benefit riguardanti la previdenza integrativa o il sostegno alle spese scolastiche.

Oppure, ci si può rivolgere a una tipologia di benefit che mantiene in sé tutte le caratteristiche di comodità e flessibilità della semplice somma di denaro, ma che non deve sottostare alla tassazione.

È il caso dei buoni acquisto: si tratta di beni o servizi aggiuntivi alla retribuzione e di natura diversa rispetto ai premi in denaro, quindi non concorrono alla formazione di reddito da lavoro.

Inoltre, sono esenti da tassazione fino al valore di € 516,46 (il decreto Sostegni ha raddoppiato la quota detassata di € 258,23 per tutto il 2021).

Scopri Pass Shopping!

Pass shopping è un esempio di buono acquisto versatile e pratico, perché offre ampia libertà di scelta ai collaboratori che lo ricevono e che possono utilizzarlo negli oltre 11.000 punti vendita in tutta Italia e sulle più prestigiose piattaforme eCommerce.

premi di produttività - Pass Shopping

Attraverso la versione mobile del portale, gli utilizzatori possono consultare il proprio wallet dei buoni convertiti, scegliere tra i negozi online aderenti all’ampia rete oppure localizzare il negozio preferito più vicino.


Dal punto di vista delle imprese, il risparmio fiscale è notevole e si ha la garanzia che il collaboratore possa scegliere un bene che giudica importante per sé e che rientri nei suoi gusti, generando un circolo virtuoso di maggiore soddisfazione, gratificazione, motivazione e performance.

Scopri di più sul buono acquisto Pass Shopping e su tutte le soluzioni per motivare e incentivare i collaboratori. Richiedi una consulenza gratuita e personalizzata!

New Call-to-action

Argomenti: normativa fiscale, incentivazione del personale, aumentare la produttività, welfare aziendale, buono regalo, buoni acquisto

New Call-to-action

Iscrizione al Blog

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle soluzioni per attrarre i dipendenti, rafforzarne la fedeltà e l’engagement e avere un impatto positivo sulle performance.

New Call-to-action

Articoli recenti