<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=184280595606204&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

Welfare aziendale come fare per migliorare il ROI del progetto

welfare aziendale come fareAttivare un piano di welfare aziendale si rivela strategico, per le imprese e i collaboratori: i primi hanno l’opportunità di rispondere alle esigenze più diverse, dimostrando vicinanza e sostegno ai propri dipendenti. Quest’ultimi, grazie alla proposta di un piano personalizzato, si sentono maggiormente coinvolti, ascoltati e motivati, elementi alla base della riduzione del turnover e dell’incremento delle performance.

Per assicurarsi il successo di un progetto di questo tipo, l’integrazione in azienda di un piano concreto può non essere sufficiente, è fondamentale infatti misurare il ROI per analizzare l’andamento delle attività e attuare le eventuali migliorie. Continua a leggere questo articolo per scoprire i consigli in merito!

Welfare aziendale: come fare per incrementare il benessere dei dipendenti

Sia che si scelga di dotarsi di una piattaforma welfare - dalla quale ciascun collaboratore potrà scegliere in piena autonomia quali servizi attivare - o si propenda per mettere a disposizione benefit flessibili, pronti all'utilizzo in qualunque momento dall'attivazione, il successo del progetto di welfare aziendale dipende molto dal modo in cui ne vengono comunicati gli obiettivi e monitorati i risultati.

La prima fase dell’integrazione di servizi dedicati comprende l’analisi delle esigenze dei collaboratori. L’età, lo stile di vita e necessità familiari sono indicatori utili, perché determinano le esperienze di vita personale e di conseguenza orientano verso l’utilizzo di servizi specifici e attenti ai propri progetti.

Nello specifico, quali benefit e servizi rientrano tra le iniziative di welfare attivabili dalle aziende?

  • buoni pasto
  • buoni acquisto
  • biglietti per cinema, teatro, musei
  • sport
  • corsi di lingue
  • corsi di formazione
  • viaggi
  • asili nido
  • scuole materne
  • rimborso per libri scolastici
  • piani assicurativi
  • assistenza medico-sanitaria integrativa
  • piani previdenziali
  • agevolazioni per i mutui

welfare aziendale eBook gratuito

A questo proposito, la normativa specifica che i servizi di trasporto collettivo, quelli legati al tema educativo-ricreativi, l’assistenza sociale, sanitaria e di culto, i servizi per l’infanzia e per i familiari anziani o non autosufficienti, le borse di studio e i buoni pasto e acquisto non sono imponibili fino alla soglia di  516,46 per collaboratore (DL ‘Agosto’ del 7/08/2020 che raddoppia la soglia di € 258,23 prevista dall’Art. 51 comma 3 del T.U.I.R.).

Inoltre, è prevista la deducibilità totale o parziale ai fini IRAP e IRES da parte dell’azienda, a seconda che siano stati erogati adottando o meno un regolamento aziendale, oltre che l’esenzione da prelievi contributivi per i collaboratori. I benefit possono essere utilizzati anche a distanza di tempo, compatibilmente con le condizioni concordate.

Nelle aziende che scelgono di attivare una piattaforma di welfare, i collaboratori hanno l’opportunità di pianificare la distribuzione del conto welfare tra le aree a loro disposizione. Anche in questo caso, occorre porre particolare attenzione al termine prestabilito per utilizzare i crediti a disposizione, solitamente specificato in ciascun contratto.

Poiché l’obiettivo del welfare aziendale è offrire un sostegno concreto alla qualità della vita, allora è fondamentale misurare regolarmente il risultato del progetto, per modificare o integrare ulteriori iniziative. Qui entrano in gioco i KPI, gli indicatori chiave di prestazioni che servono a calcolare i risultati di un progetto.

Gli indicatori del welfare aziendale possono essere di tipo qualitativo e quantitativo, ad esempio:

  • efficienza
  • qualità
  • livello di servizio offerto
  • performance
  • clima aziendale
  • responsabilità sociale dell’impresa

welfare aziendale come fareA partire dai KPI, si può procedere con la misurazione del ritorno sull'investimento. Anche in questo passaggio, possiamo distinguere tra metriche quantitative e qualitative. Nel primo caso, si parla di informazioni concrete circa le iniziative e le strategie intraprese, mentre nel secondo caso il ROI risiede nel capitale umano e comprende elementi da cui partire per incrementare il ritorno del progetto. Vediamo come fare nei prossimi paragrafi.

Formazione

Si tratta di un percorso di crescita a tutti gli effetti: l’azienda ha la possibilità di sviluppare un piano su misura, focalizzato su singole competenze e obiettivi. Investire in percorsi di formazione permette di coinvolgere i collaboratori in un progetto mirato a consolidare o acquisire nuove skill.

Identità professionale del collaboratore

Valorizzare i collaboratori è uno dei metodi più efficaci per incrementare le performance. Come fare? Premiandoli, ringraziandoli, dimostrando attenzione e vicinanza con soluzioni mirate al miglioramento del benessere organizzativo.

Cultura aziendale

Comunicare a tutti i livelli la visione, la mission, i valori e gli obiettivi aziendali contribuisce a migliorare l’ambiente di lavoro e la percezione rispetto al ruolo svolto. Il senso di appartenenza è un elemento che incide in modo particolare sulle performance e prende vita anche grazie alla diffusione di una cultura aziendale efficace.


Nell'articolo di oggi, abbiamo parlato di welfare aziendale: come fare per migliorare il ROI delle attività e ottenere risultati di successo? Mantenere il focus sui collaboratori è il principio cardine dal quale partire per implementare soluzioni e iniziative su misura.

Sodexo basa la propria offerta di soluzioni per la qualità della vita proprio sull'ascolto delle esigenze, l’analisi accurata della situazione e una guida alle misure più adatte per l’azienda. Se vuoi scopri di più, clicca qui per prenotare ora una consulenza gratuita e personalizzata.Consulenza Sodexo Benefits & Rewards

Argomenti: welfare aziendale, benessere organizzativo, gestione operativa

consulenza vantaggi fiscali

Iscrizione al Blog

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle soluzioni per attrarre i dipendenti, rafforzarne la fedeltà e l’engagement e avere un impatto positivo sulle performance.

New Call-to-action

Articoli recenti