<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=184280595606204&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">
Logo Sodexo
Logo Sodexo

Che competenze deve avere un manager di successo: le soft skill da cercare nei candidati

infografica

In un contesto in continua evoluzione, come quello attuale, anche in ambito aziendale le esigenze continuano a mutare. Un vero leader deve dimostrare di riuscire a captare le necessità che sorgono, i cambiamenti che si manifestano e l’evoluzione delle esigenze dei propri collaboratori. In che modo? Sono necessarie alcune soft skill che, insieme alle competenze tecniche, contribuiscono a creare il leader ideale.

Continua a leggere per scoprire quali sono nell’infografica Sodexo.

Digitalizzazione, work-life balance, CSR, gender gap e diversity: il leader del futuro dovrà, tramite soft e hard skill, focalizzarsi su queste macroaree per riuscire negli obiettivi e, allo stesso tempo, stare al passo con i tempi.

Specialmente nel periodo post pandemico il ruolo della leadership in azienda assume sempre più valore. In un periodo storico caratterizzato da incertezza, aumento delle dimissioni e un cambio radicale delle priorità e del sistema valoriale, si è riscontrata una generale mancanza di fiducia nella leadership.

Alla luce dei recenti avvenimenti storici, dunque, il manager di oggi deve essere in grado di fronteggiare il contesto in continua evoluzione che si ripercuote, inevitabilmente, sul mondo del lavoro.

Quali sono le caratteristiche che il leader del futuro dovrebbe fare proprie per riuscire ad affrontare i cambiamenti della società? Scopriamolo con l’infografica Sodexo.

La leadership al giorno d’oggi

Il periodo di pandemia ha stravolto anche il mondo  del lavoro, portando ad alcuni fenomeni che hanno trasformato la percezione della leadership da parte dei dipendenti.

Ad esempio, l’adozione della modalità agile durante il lockdown ha portato il 39% dei lavoratori a desiderare di ottenere un’attività completamente remota che potesse incrementare i propri livelli di work-life balance. Allo stesso tempo, però, il burnout e l’overworking (conseguenze sofferte dello smart working in pandemia) hanno portato i lavoratori a modificare le proprie priorità, dando più rilevanza al benessere psico-fisico e alla salute.

Ecco perché, oggi più che mai, l’azienda necessita di un leader che rappresenti un vero e proprio punto di riferimento in grado di comprendere i lavoratori e le loro esigenze.  

New call-to-action

Il futuro della leadership: le skills essenziali secondo i dipendenti

Il leader in azienda è colui che si assicura che il proprio team sia orientato al conseguimento di obiettivi concreti di mercato e fatturato. Rappresenta, perciò, una guida in grado di definire obiettivi concreti, tracciare il percorso necessario per raggiungerli e inseguire risultati tangibili.
Ovviamente, per guidare un gruppo di lavoro verso tali obiettivi, acquisendo la fiducia dei propri collaboratori e partner, le competenze tecniche non bastano. Oggi, più che mai, quello che si richiede dai leader sono fondamentalmente competenze comportamentali, un mix tra soft e hard skills.

Secondo i dipendenti, dunque, quali sono le soft skills che il leader ideale dovrebbe sviluppare?

  • Diventa assolutamente fondamentale la capacità di instaurare fiducia reciproca (84%) per creare un clima organizzativo capace di stimolare tutti i collaboratori, ma non solo.
  • L’intelligenza emotiva (75%) sembra essere una delle soft skills più richieste dai dipendenti che, nei propri leader, ricercano la capacità di manifestare empatia, di gestione e percezione delle emozioni per poter coinvolgere e supportare i lavoratori.
  • Diventa sempre più importante l’apertura al cambiamento (83%): in un contesto fluido e soggetto a continua evoluzione come quello in cui ci troviamo, la flessibilità diventa una skill fondamentale per riuscire a gestire e coordinare il lavoro.
  • Anche la comunicazione (78%) ha un ruolo rilevante all’interno delle caratteristiche ideali di un leader: le doti di comunicazione facilitano il lavoro in team e la creazione di un clima armonioso sul luogo di lavoro.
  • In ultimo, ma non per importanza, vi sono la trasparenza e l’autenticità (78%), soft skills essenziali per risultare credibile e affidabile come punto di riferimento.

Infografica_GENNAIO-RW-01 (1)


Le sfide del manager del futuro

Oltre a sviluppare competenze specifiche e soft skills necessarie a creare un clima di fiducia reciproca, il manager del futuro si troverà, senza dubbio, a doversi focalizzare su quattro principali pillar:

Digitalizzazione

La digitalizzazione, diventata, come abbiamo visto, parte integrante delle modalità di lavoro. Ecco perché la leadership, in futuro, dovrà essere in grado di gestire e guidare i dipendenti nella gestione del lavoro stando al passo con le evoluzioni delle modalità di lavoro stesse. Aumentare gli spazi virtuali all’interno dei quali i lavoratori possono comunicare è il primo passo per rispondere alle nuove esigenze, senza però dimenticare l’importanza del benessere psico-fisico dei lavoratori, anche da remoto.

Gender gap e diversity

La questione del gender gap e della diversity sono sempre più rilevanti per i dipendenti. Il leader dovrà contribuire a creare una cultura aziendale sempre più inclusiva, evitando i processi di reclutamento basati su bias e pregiudizi di genere.

Work-life balance

Il work-life balance assume, anno dopo anno, un valore sempre maggiore per i lavoratori, i quali, in seguito al periodo di pandemia, pongono il proprio benessere tra le priorità. Mettere in pratica una gestione del lavoro e delle persone orientata agli obiettivi può aiutare a prevenire il burnout. A tal proposito, il welfare aziendale con soluzioni flessibili e adatte alle esigenze specifiche dell’azienda, può essere uno strumento funzionale ad aumentare i livelli di motivazione al lavoro e di benessere. Fornire benefit come Buoni Pasto Sodexo o Buoni Acquisto Sodexo, ad esempio, è il primo passo per prendersi cura dei lavoratori e dell’equilibrio tra vita privata e lavorativa.

Corporate Social Responsibility

Per i lavoratori è sempre più importante lavorare per un’azienda che dimostri di basarsi su solidi valori. Ecco perché il leader del futuro dovrà essere in grado di sostenere iniziative di carattere etico.


Nell’articolo di oggi abbiamo approfondito il tema della leadership che, oggi più che mai, assume un ruolo sempre più importante. Grazie all’infografica Sodexo abbiamo visto quali sono, secondo i dipendenti italiani, le principali soft skills che un leader al passo con i tempi dovrebbe avere.
In più, abbiamo elencato quelli che, nell’attuale contesto socioculturale, sono i pillar fondamentali a cui un leader dovrebbe aspirare. In più abbiamo visto come, per raggiungere gli obiettivi prefissati rispettando le esigenze in continuo divenire, il welfare aziendale ha un ruolo funzionale ed efficace.

Per sapere di più sul welfare aziendale e creare un piano di welfare ad hoc per la tua azienda, richiedi una consulenza gratuita. Gli esperti Sodexo sapranno indicarti le soluzioni più adatte a rispondere alle esigenze dei tuoi collaboratori.

New Call-to-action

Argomenti: buoni pasto, motivazione del personale, gestione HR, cultura aziendale agile

New Call-to-action

Iscrizione al Blog

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle soluzioni per attrarre i dipendenti, rafforzarne la fedeltà e l’engagement e avere un impatto positivo sulle performance.

New Call-to-action

Articoli recenti